N. 2 borse di studio per laureati magistrali nel campo dell'E-Health

Scade alle ore 13 del 11/12/2021

Scade alle ore 13 del 11/12/2021

Il mercato dell’E-Health è stato valutato in 96.5 miliardi di dollari nel 2020 e ci si aspetta che cresca di un tasso annuale del 15.1% dal 2021 al 2028, per questo motivo ci si aspetta un'ampia richiesta di figure professionali esperte di tale campo nei prossimi anni.

In tale contesto l’Università degli Studi di Salerno ed il Dipartimento di Informatica bandiscono per il 2022 un corso di formazione riguardo l’E-Health. La selezione è aperta ai laureati magistrali (specialistici / vecchio ordinamento) in ambito tecnico-scientifico per n. 2 posti con borsa di studio (€ 17.000). Tale offerta formativa è di grande interesse per coloro che vogliano entrare nel campo professionale e di ricerca dell’E-Health.

Il progetto di formazione è interdisciplinare e le attività didattiche saranno svolte in collaborazione con il Consiglio Nazionale delle Ricerche, l'Università degli Studi di Napoli “Federico II” e BIOGEM s.c. a r.l. .

Il corso ha la durata di un anno a partire dal 01/01/2022 per complessive 1200 ore, ed è suddiviso in lezioni in aula (540 ore) e esperienze operative in affiancamento a personale impegnato in attività di ricerca e/o sviluppo sperimentale (660 ore) presso le strutture del Dipartimento di Informatica. Le lezioni tratteranno argomenti quali informatica, imaging biomedicale, analisi statistica dei dati, machine learning, codifica e protezione dei dati, anatomia e fisiologia, diagnostica per immagini.

Si prevede la possibilità di utilizzo di metodologie e strumentazioni FAD / E-Learning, in particolar modo per attività svolte al di fuori dell'Università di Salerno.

Per partecipare alla selezione occorre presentare domanda entro le ore 13 del 11 dicembre 2021. Per maggior informazioni fare riferimento al bando:
https://www.di.unisa.it/home/bandi?anno=2021&modulo=292&bando=6697

Ulteriori informazioni possono essere richieste al responsabile scientifico prof. Gennaro Costagliola <gencos@unisa.it>.



Pubblicato il 21 Novembre 2021